Accademia Bizantina: basso continuo

archi | basso continuo | fiati

Emmanuel Jacques
violoncello

Nato nel 1974, primo premio in violoncello barocco al CNSM di Parigi nella classe di Christophe Coin, Emmanuel Jacques è primo violoncello dell’ensemble Accademia Bizantina e  dell’orchestra barocca francese Les Talens Lyriques, diretta da Christophe Rousset.

È regolarmente invitato da Café Zimmermann (C. Frisch/P. Valetti), Le concert des Nations (J. Savall), Hollande Baroque (J&T. Steenbrink) e collabora dal 2004 con Les Basses réunies (B. Cocset). Dal 2012 è anche primo violoncello dell’Orchestra Insula diretta da Laurence Equilbey. È membro fondatore del Quartetto Ruggieri creato nel 2007, con il quale ha registrato due CD di quartetti di George Onslow (etichetta agOgique, 2012, Aparté 2015).

Emmanuel Jacques ha registrato per l’etichetta Mirare l’integrale delle sonate per violoncello e pianoforte di Onslow e una versione per quartetto d’archi e baritono del ciclo Viaggio d’inverno per l’etichetta Muso, con il suo ensemble Les Heures du jour fondato nel 2017.    

Emmanuel Jacques - Accademia Bizantina

Paolo Ballanti
violoncello

Diplomato a Ravenna, con I. Rizzi, con il massimo dei voti e la lode, Paolo Ballanti si è perfezionato all’Accademia Internazionale Superiore di Musica “L.Perosi” di Biella, con A.Vendramelli, conseguendo il Diploma Accademico Internazionale sia come solista che come camerista col massimo dei voti. Ha seguito  i corsi di musica da camera di P.N.Masi, ottenendo il Diploma Internazionale dell’Accademia Musicale di Firenze.

Nel 1985 ha fondato il “Ravennensemble”, complesso col quale ha svolto intensa attività concertistica e col quale ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali di musica da camera.

È membro e fondatore di Accademia Bizantina e partecipa attivamente in ruoli primari dell’attività artistica, ottenendo affermazioni di prestigio in Italia e all’estero e contribuendo alla realizzazione di numerosi progetti discografici.

Come componente del “Trovesi Nonet” ha partecipato ad alcuni dei più importanti Festival Jazz europei e ha inciso il cd “Round about a midsummer’s dream”, per la Enja.

Da anni s’interessa di musica antica e dell’esecuzione di questa con strumenti originali, e nel 2010, assieme ad alcuni musicisti di Accademia Bizantina ha costituito “Il Tetraone”, quartetto/quintetto col pianoforte, con strumenti originali, col quale ha ottenuto in pochi anni importanti riscontri di pubblico e critica e inciso due CD per NovAntiqua records

È docente di violoncello all’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” di Ravenna. 

Paolo Ballanti - Accademia Bizantina

Nicola Dal Maso
violone

Nicola Dal Maso si è diplomato a Venezia sotto la guida di Gianni Amadio, primo contrabbasso della Fenice, ha studiato violone in sol e violone grosso con Alberto Rasi e Guido Balestracci in Italia e con Richard Myron a Parigi.

Ha suonato sotto la direzione di  Jordi Savall, Christophe Coin, Claudio Abbado, Stefano Montanari, Ton Koopman, Christopher Hogwood, Bartold e Sigiswald Kuijken, Fabio Biondi, Christophe Rousset, Anner Bylsma e Reinhard Goebel.

Attualmente è primo contrabbasso in Italia di Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone e dell’ensemble Il Pomo d’Oro diretto da Maxim Emalyanychev; in Francia del Concert D’Astrée diretto da Emmanuelle Haim. In Germania suona da più di 10 anni con il Balthasar Neumann Ensemble diretto da Thomas Hengelbrock.

Ha registrato per Decca, Naive, HDB Sonus, Erato, Warner Classics, Denon, Virgin Classics, Deutsche Grammophon, Harmonia Mundi Fr, Symphonia, Arts Music, Opus 111, K 617 e Emi Virgin.

Dal 1993 al 1999 è stato docente di contrabbasso al conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano, nel 2020 è risultato primo in graduatoria per la classe contrabbasso storico al conservatorio A. Predrollo di Vicenza.

Negli ultimi 15 anni al repertorio antico con violone e contrabbasso storico affianca sempre più spesso il repertorio romantico d’orchestra, solistico e da camera.

Suona su un contrabbasso Vincenzo Ruggeri del 1716, su un violone in sol Giuanluca Pierrozzi e su un violone in re Sergio Gistri entrambi su modello Gasparo da Salò ex Dragonetti del 1590. 

Nicola Dal Maso - Accademia Bizantina

Giovanni Valgimigli
violone

Giovanni Valgimigli si è diplomato in contrabbasso nel 1983 al Conservatorio G. Rossini di Pesaro con il massimo dei voti sotto la guida del M° Luciano Tamburini.

Fa parte del gruppo Accademia Bizantina, con il quale ha suonato nelle più importati istituzioni concertistiche italiane e straniere.

Dal 2010 fa parte, con alcuni componenti di Accademia Bizantina, del Tetraone, formazione di quartetto e quintetto con fortepiano che affronta capolavori sette/ottocenteschi con l’utilizzo di strumenti d’epoca.

Ha collaborato con altri gruppi di musica antica: Europa Galante, Les Talens Lyriques a Parigi, Ensemble Anciuti, The Drottningholm Theatre Orchestra di Stoccolma, Ensemble Zefiro, I Barocchisti, Harmonicus Concentus.
Ha registrato per le case discografiche Decca, Onyx, Denon Nippon Columbia, Fonè, Tactus, Ambroisie, Naïve e NovAntiqua

È docente di contrabbasso, dal 1993, presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena.

Giovanni Valgimigli - Accademia Bizantina

Tiziano Bagnati
liuto

Tiziano Bagnati ha studiato composizione con Irlando Danieli al Conservatorio “G.Verdi” di Milano, dove si è diplomato in chitarra classica con Ruggero Chiesa. Si è dedicato alla prassi esecutiva antica studiando il liuto e la tiorba con Paolo Cherici, Jacob Lindberg, Hopkinson Smith, diplomandosi con lode al Conservatorio di Milano.

Svolge attività concertistica come solista e in varie formazioni strumentali.
Collabora stabilmente con l’Accademia Bizantina, Europa galante, Concerto Italiano, Complesso Barocco.

Ha partecipato come continuista alla realizzazione di opere barocche allestite da enti lirici, fra cui il Teatro alla Scala di Milano, il Comunale di Firenze, il Comunale di Treviso, La Fenice di Venezia, il Massimo di Palermo, la Semper Opera di Dresda, lavorando con direttori quali A. Curtis, N.Roger, R.Muti, F.Biondi, G.Garrido, J.Savall, O.Dantone, R.Alessandrini, R.Clemencic, K.Montgomery.

Ha effettuato incisioni discografiche per le case EMI, Virgin Classic, Ricordi, Tactus, Timallus, Sarx, Opus 111, Naïve, Harmonia Mundi, Stradivarius. 

Ha insegnato liuto nei Conservatori di Musica di Parma, di Vicenza e di Milano. Attualmente è docente di liuto presso il Conservatorio B. Marcello di Venezia

Tiziano Bagnati - Accademia Bizantina

Stefano Demicheli
clavicembalo

Stefano Demicheli è stato per oltre cinque anni assistente al cembalo di René Jacobs, prendendo parte alle produzioni operistiche da lui dirette in tutta Europa. Ha così acquisito una consolidata esperienza come maestro al cembalo e preparatore di cantanti, nella cui veste viene oggi richiesto da molti teatri.

Nel 2004 fonda l’ensemble La Tempesta (ora Dolce & Tempesta), di cui è direttore. Con Dolce & Tempesta svolge un’intesa attività concertistica e registra in esclusiva per la casa discografica Fuga Libera di Bruxelles. 

Nel 2010 è stato nominato direttore stabile dell’orchestra barocca Academia 1750 di Barcelona, formazione in residenza presso il Festival de músiques de Torroella de Montgrí. Dal 2012 è inoltre direttore musicale dell’orchestra giovanile Talenti vulcanici, progetto di formazione orchestrale di epoca barocca istituito dalla Fondazione Pietà dei Turchini di Napoli, con cui nel 2019 ha vinto il premio Abbiati della critica musicale Italiana come migliore iniziativa musicale. 

Ha lavorato al fianco di molti rinomati solisti e direttori (Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Corrado Rovaris, Gottfried van der Goltz, Ivor Bolton, Giovanni Antonini, Paul Goodwin, Renè Jacobs, Ottavio Dantone) e ha collaborato con tutte le principali orchestre sinfoniche italiane. La sua intensa attività concertistica lo ha portato ad esibirsi regolarmente in prestigiose sale da concerto e festival di tutto il mondo. È stato solista presso il Teatro La Scala di Milano ed è stato ospite di numerose puntate di trasmissioni televisive per RAI 5 quali Passpartout (invitato da Philippe Daverio) e Petruška (invitato da Michele Dall’Ongaro). 

È un appassionato didatta. È stato docente di clavicembalo, basso continuo e musica da camera presso i Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino. (FIMA) e svariati Conservatorio italiani. Viene invitato regolarmente a tenere master class presso molte istituzioni di vari paesi fra cui il Conservatorio di Montreal e Tafel Musik di Toronto (Canada). Attualmente insegna presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Verdi” di Torino.

Stefano Demicheli - Accademia Bizantina

Valeria Montanari
clavicembalo

Valeria Montanari è clavicembalista, organista, pianista e fortepianista. 

Ha conseguito il diploma di Pianoforte con il massimo dei voti presso l’Istituto pareggiato “Giuseppe Verdi” di Ravenna, il diploma in Organo e Composizione organistica con il massimo dei voti sotto la guida di Francesco Tasini e il diploma di clavicembalo con lode sotto la guida di Silvia Rambaldi presso il Conservatorio di musica “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara ed infine il diploma in fortepiano con il Maestro Fiuzzi presso l’Accademia Pianistica di Imola.
Si è laureata con lode al DAMS di Bologna, indirizzo musicale.
Si è specializzata ai corsi di perfezionamento tenuti dai Maestri Claudio Astronio, Gordon Murray, Christophe Rousset e Ottavio Dantone e ai seminari di Emilia Fadini e Luigi Ferdinando Tagliavini.

Ha vinto diversi premi in concorsi internazionali sia come solista che come continuista. Ha partecipato a molti concerti e festival, sia come solista, sia come continuista con numerose formazioni cameristiche, orchestrali e direttori specializzati nella prassi esecutiva antica. 

Collabora in qualità di continuista con la prestigiosa Accademia Bizantina, diretta da Ottavio Dantone,  per la quale è anche  docente di pianoforte e clavicembalo di Accademia Bizantina Camp corso estivo di musica e teatro per ragazzi.

Interessata anche all’approfondimento del repertorio da camera per pianoforte storico e archi, ha fondato insieme ad altri musicisti di Accademia Bizantina l’ensemble “Il Tetraone”. 

Il suo interesse spazia anche verso altri ambiti e generi musicali, dalla musica popolare africana con la Classica Orchestra Afrobeat diretta da Marco Zanotti, al Jazz con il clarinettista G. Trovesi.

Insieme al fratello Stefano Montanari, violinista e direttore, ha partecipato alla realizzazione di un DVD documentario sul violino barocco “Le violon en Italie”, progetto della musicologa e violinista  Constance Frei.

Valeria Montanari - Accademia Bizantina

Foto © Matilde Piazzi

archi | basso continuo | fiati