È con grande gioia che Accademia Bizantina, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, Accademia Perduta Romagna Teatri e il Comune di Bagnacavallo, presenta la prima edizione del festival Humana Follia: dal 9 al 13 marzo 2020 la musica del ‘600-700 sarà assoluta protagonista nel nostro territorio, che tanto ha dato e dà nel campo dell’Arte e della Musica.

Il periodo barocco fu un momento di grande fermento musicale: da una parte si consolidarono tecniche e forme che poi ebbero enorme influenza nei decenni a venire, ma contemporaneamente fu anche un’epoca di grande sperimentazione, di estro e inventiva. Ecco quindi spiegato anche il nome del Festival.

Humana, perché il legame musica-essere umano fu particolarmente stretto. L’uomo con le sue emozioni, passioni e debolezze ispirò molto i compositori barocchi, che utilizzarono la musica per descriverne la natura e le mille sfaccettature.

Follia, perché fu una componente molto importante, propria sia dei compositori che degli esecutori. Fu questo infatti forse il periodo in cui l’esecutore ebbe la maggiore libertà di interpretare e variare il testo musicale. Il mondo delle variazioni e degli abbellimenti è tuttora centrale per gli esecutori che oggi affrontano il repertorio barocco. 

La follia è da sempre una caratteristica della natura umana. Sia in una accezione positiva che negativa, la follia ha contribuito a scrivere la storia dell’uomo, permettendoci talvolta di raggiungere risultati eccellenti nell’arte, nel campo scientifico e in tutte le declinazioni delle inclinazioni della persona. In altri casi invece la follia è stata purtroppo al servizio di menti malvagie, che hanno scritto pagine fra le più oscure della civiltà. Resta comunque il fatto che quando la follia si unisce alla genialità, alla fantasia e all’arditezza, permette all’uomo che sa osare, con l’aiuto della conoscenza, di esplorare terreni dalle moltissime risorse e potenzialità.

Il programma della prima edizione

9 marzo 2020, ore 21:00 / Teatro Masini, Faenza

“La Porta del Paradiso” – Musiche di Gregori, Monteverdi e Handel

Alessandro Tampieri – violino e direzione
Delphine Galou – contralto 

INFO EVENTO  |  BIGLIETTI


11 marzo 2020 ore 21:00 / Teatro Goldoni, Bagnacavallo

“L’arte della fuga” – J. S. Bach

Ottavio Dantone – clavicembalo e direzione

INFO EVENTO  |  BIGLIETTI


13 marzo 2020 ore 21:00 / Teatro Fabbri, Forlì

 “Venezia Stravagante” – Musiche di Vivaldi, Platti e Marcello

Ottavio Dantone – clavicembalo e direzione
Alessandro Tampieri – concertmaster, violino e viola d’amore 

INFO EVENTO

Biglietteria e prevendite

Prezzi dei biglietti per i singoli concerti

Intero: 15€

Ridotto*: 13€
*(over 65, FAI, ARCI, Art Card, Cral)

Ridotto*: 5€
*(YoungER Card, studenti, studenti scuole di musica, universitari)

Speciale giovani 16-20: 1€

Accompagna un bambino a teatro:
Ragazzi fino a 16 anni – GRATUITO
Accompagnatore: 5€

Biglietteria e prevendite

Teatro Masini – Faenza
Piazza Nenni 3 – 48018 Faenza (RA)

La biglietteria è aperta il giorno dello spettacolo dalle 10:00 alle 13:00 e la sera dalle 20:00. Prenotazioni telefoniche tutti i giorni feriali dalle 10:00 alle 13:00 al numero 0546 21306.

Teatro Goldoni – Bagnacavallo
Piazza Libertà 18 – 48012 Bagnacavallo (RA)

La biglietteria è aperta il giorno dello spettacolo dalle 10:00 alle 13:00 e la sera dalle 20:00. Prenotazioni telefoniche tutti i giorni feriali dalle 10:00 alle 13:00 al numero 0545 64330.

Teatro Diego Fabbri – Forlì
Corso Diaz 47 – 47121 Forlì (FC)

Prevendite presso la biglietteria diurna del Teatro Fabbri dal martedì al sabato, ore 11:00 -13:00 e 16:00 -19:00. dalle 10:00 alle 13:00 e la sera dalle 20:00. Il giorno del concerto la biglietteria aprirà alle 20:00.

In collaborazione con

Regione Emilia-Romagna